Ultima modifica: 7 novembre 2018
I. C. "Nella Berther" > Comunicazioni > Circ. n. 47: PEDICULOSI DEL CAPO

Circ. n. 47: PEDICULOSI DEL CAPO

Docenti e genitori

images

Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca

Istituto Comprensivo “N. Berther” San Zeno N. – Montirone

P.zza Marconi, 2  – 25010  SAN ZENO NAVIGLIO (BS)

CIRCOLARE N.  47

San Zeno Naviglio. 05/11/2018

A tutti i docenti e genitori

San Zeno Naviglio – Montirone

Al Sito Web

Agli Atti

Oggetto: PEDICULOSI DEL CAPO

Recentemente, si sono manifestati casi di pediculosi del capo (pidocchi del capo). Dunque si raccomanda diligentemente ai SIGNORI INSEGNANTI/ SIGNORI GENITORI e a tutto il personale, di adoperarsi per prevenire il verificarsi di tali episodi, adottando tutti gli accorgimenti necessari del caso secondo informativa ASL.

Il pidocchio del capo non vive negli ambienti, ma solo sul cuoio capelluto. La trasmissione delle uova e dei parassiti avviene attraverso il contatto tra i bambini oppure per scambio di capi di vestiario, pettini ecc..

Il controllo migliore è quello che ogni genitore osservi il cuoio capelluto del proprio figlio. In caso di dubbi chiedere informazioni al medico curante.

I pidocchi, non risultano almeno per ora vettori di malattia importanti o disturbi seri.

TERAPIA CONSIGLIATA

  1. Accorciare i capelli se troppo lunghi.

  2. Informare i bambini di non scambiarsi oggetti a contatto con i capelli ( cappellini, berrette, fermagli ecc.).

  3. Cospargere bene il cuoio capelluto con polvere insetticida, in vendita in farmacia, preferibilmente la sera coprendo con ampio fazzoletto e lasciando il tutto in posa per 8-10 ore.

  4. Fare attenzione che la polvere non contamini alimenti , che non venga respirata o deglutita.

  5. Al mattino eliminare la polvere dalla testa, lavando con shampoo allo zolfo.

  6. Staccare con pazienza le lendini, usando pettine a denti fitti.

IMPORTANTE

PER IL BUON ESITO DELL’OPERAZIONE RIPETERE IL TRATTAMENTO OGNI 2 GIORNI PER CIRCA 4 VOLTE, IN MODO DA COPRIRE UN ARCO DI TEMPO DI CIRCA 8-10 GIORNI.

IN CASO DI ARROSSAMENTO, LESIONI PRURITO ED ALTRI DISTURBI DEL CUOIO CAPELLUTO CONSULTARE IL MEDICO CURANTE.

Distinti Saluti

LA DIRIGENTE SCOLASTICA

(f.to Dott.ssa Emanuela Boselli)

firma autografa sostituita a mezzo stampa

ai sensi e per gli effetti dell’art. 3 c.2 D. Lgs. N°39/1993